Sosteniamo Arquata | Progetto per il restauro del dipinto ad olio su tela raffigurante “Madonna con Sindone e angeli”, Chiesa di San Francesco Comune d’Arquata del Tronto (AP)
16578
single,single-post,postid-16578,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-3,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Progetto-Madonna-con-sindone-1

Progetto per il restauro del dipinto ad olio su tela raffigurante “Madonna con Sindone e angeli”, Chiesa di San Francesco Comune d’Arquata del Tronto (AP)

OGGETTO DELL’INTERVENTO

Soggetto: Madonna con Sindone
Autore: Ignoto
Cronologia /Datazione: XVII secolo
Provenienza: Chiesa di San Francesco, Comune d’Arquata del Tronto Collocazione specifica: Deposito comunale per le opere interessate dal sisma Tipologia: Pala d’altare

Tecnica esecutiva: olio su tela Dimensioni: 1,25 x 0,89 m

STATO DI CONSERVAZIONE
L’opera, attualmente custodita nel deposito per le opere di proprietà comunale, risulta essere in un pessimo stato di conservazione. Presenta infatti strappi, buchi e diffuse cadute di pellicola pittorica. L’opera è stata ridotta nelle misure, il telaio infatti non è originale e necessita di essere sostituito

INTERVENTO DI RESTAURO

  • prove di umidità e calore per testare la sensibilità dei materiali costitutivi
  • velinatura dell’opera con carta giapponese e colla di origine animale
  • pulitura del retro della tela
  • operazioni di ristabilimento della funzionalità del supporto tessile mediante l’applicazioni

    di inserti in tela nelle lacune del supporto

  • ristabilimento della coesione e dell’adesione dei materiali costitutivi mediante

    l’applicazione di prodotto consolidante a base di colla animale

  • trattamento con sostanze biocide per l’eliminazione e la prevenzione di attacchi da parte

    di microrganismi

  • foderatura a pasta fiorentina
  • rimozione della carta giapponese
  • montaggio dell’opera sul telaio nuovo ad espansione
  • pulitura del film pittorico. Tale operazione verrà eseguita dopo opportune prove di solvente ed analisi diagnostiche sui pigmenti
  • stuccatura delle lacune mediante stucco composto da gesso di Bologna e colla animale e successiva livellatura delle stuccature e opportuna imitazione della superficie circostante la mancanza
  • reintegrazione ad acquerello da definire con la Competente Direzione dei Lavori
  • verniciatura a pennello con vernice Dammar
  • reintegrazione con colori a vernice
  • vericiatura finale a spruzzo

    Ogni fase dell’intervento verrà accompagnata da documentazione fotografica e da un’approfondita indagine diagnostica

    ESAMI DIAGNOSTICI NON INVASIVI

    – Fotografia all’infrarosso, Infrarosso Falso Colore, Fluorescenza Ultravioletta

    Si tratta di indagini utili a discriminare le zone originali da quelle interessate da interventi di restauro

    – Reflectance Transformation Imaging (RTI), Luce trasmessa

    Forniscono informazioni sullo stato di conservazione del supporto, degli strati preparatori e della pellicola pittorica

    – Macrofotografie multispettrali

    Indagine che permette di studiare la tecnica pittorica e di evidenziare le eventuali forme di degrado della pellicola pittorica

    – Fluorescenza di raggi X (XRF)

    Tecnica analitica utilizzata per caratterizzare i pigmenti utilizzati dall’artista e la natura dello strato preparatorio

    ESAMI DIAGNOSTICI INVASIVI

    Previa autorizzazione della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, è possibile effettuare analisi chimiche volte ad individuare la natura del legante.
    L’analisi mediante Spettroscopia IR in Trasformata di Fourier (FT-IR) necessita di un micro- campione che può essere prelevato su una zona marginale dell’opera, possibilmente su un frammento di pellicola pittorica già in fase di distacco.

PREVENTIVO SPESA (inclusi gli oneri di trasporto dell’opera)

Mq totali dell’opera: 1,11
Prezzo del restauro al mq: 2.500,00 euro Costo nuovo telaio: 350,00 euro
Intervento di restauro totale: 2.775 euro + IVA Prezzo indagine diagnostica: 500 euro + IVA

Totale spesa: 3.625 euro + IVA

Ascoli Piceno, 23 Febbraio 2017

Serena Petrelli – Fabio Lauri

No Comments

Post A Comment